Il 31 Gennaio chiude CataniaPolitica

Di seguito c’è l’annuncio ufficiale da parte della redazione. Finisce così un’esperienza straordinaria.  I motivi sono tutti spiegati perfettamente. Mi preme soltanto ringraziare tutti coloro che hanno fatto parte di questa bellissima avventura.  Ad uno a uno. A Giovanni Grillo (ovviamente), Giovanni A. Pesce, Francesco Silluzio, Agatino Reitano, Francesco Piazza, Fabio Cantarella, Aldo Grasso, Toni Villini, Fulvio Mammana, Dario La Rosa, Antonio Musumeci, Daniela Monaco,  Valeria Privitera, Germana Mangione, Lucia Arena, Manlio Mattancini, Rita Giordano, Anna Lisa Palazzo, Orazio Di Mauro, e se ho dimenticato qualcuno, grazie anche a lui.

di Redazione CataniaPolitica

 Si chiude. Il 31 gennaio ’12 sarà il nostro ultimo giorno. CataniaPolitica va in soffitta. Ve lo diciamo in anticipo, ve lo
diciamo oggi, mentre piove e piove su questa città. Il motivo? Semplice: soldi. Non ne abbiamo, non ne abbiamo mai avuti. Abbiamo tirato avanti per tre anni, ci siamo divertiti, ma alla fine ci siamo pure logorati. La segnaletica era chiara: o aumentare il livello del prodotto o lasciarsi trascinare nella mediocrità, nel pressappochismo. No, nessuna delle due è stata possibile. Alla prima ipotesi non abbiamo potuto dar seguito, alla seconda non abbiamo voluto.

Il 31 gennaio chiuderemo. Fino ad allora continueremo ad aggiornare il giornale, anche se con meno frequenza. Spenderemo gli ultimi giorni alla ricerca di una soluzione per salvarci. Anche se non ci crediamo molto.

Chiudiamo dunque. Ciò non significa che tutto ciò che abbiamo fatto andrà disperso. Ma anche per rinascere abbiamo bisogno di morire. Rimpianti non ne abbiamo. Forse abbiamo solo un pizzico di consapevolezza in più, quella cioè che questa città è estremamente povera. Senza iniziativa, senza soldi e senza slanci. Quasi meschina. La via della pubblicità non ha prodotto nulla. Tutte quelle che vedete sono a titolo di amicizia. Quelle di carattere istituzionale non hanno fruttato neanche un centesimo. Anche l’appello a voi lettori, attraverso posta pay, ha prodotto solo dieci (benedette, ovviamente) euro. Poco, troppo poco. Però gli attestati di stima sono stati tanti, le “pressioni” esterne pure e anche qualche sgambetto. Chi sa intende. E capite bene pure voi. Non poteva che creare prurito una testata giovane che si è messa in testa di raccontare e soprattutto commentare, analizzare, criticare, la politica catanese e isolana. Dunque, addio. Il nostro commiato va a voi lettori. Ai 3439 fan di facebook. Chiudiamo con il numero più alto di “mi piace” in Sicilia per i giornali on line. Speriamo che non muoia però l’idea, raccontare il Palazzo.

Un addio anche ai vari Raffaele Lombardo, Raffaele Stancanelli, Giuseppe Castiglione, Enzo Bianco, Nello Musumeci, Pino Firrarello, Salvo Pogliese, Giuseppe Berretta, Nino Strano, Lino Leanza e Antonio Pulvirenti. Infondo, ci siamo tenuti compagnia.

Annunci

3 pensieri su “Il 31 Gennaio chiude CataniaPolitica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...