Sessant’anni di un Secolo d’Italia

Sessant’anni. Si scrive 60 ma si legge 100. Il Secolo vuole due zeri dopo l’uno. Non può che essere così. E ci arriveremo. E’ solo una questione di tempo. Che questo “libro” sia dunque di gran auspicio allo storico giornale dell’Msi prima di An poi e di una comunità che continuerà a esistere oltre  alle sigle e ai contenitori. Un’ottima iniziativa . Un modo per rileggere la storia d’Italia e della destra nazionale dal punto di vista di una piccola redazione che ha sfornato, nonostante le avversità, tante eccellenze giornalistiche. Si pensi a Pietrangelo Buttafuoco, Luciano Lanna e Italo Cucci. E non solo. Un testo sfizioso, a cura del giornalista catanese Antonio Rapisarda. Con dentro tante “prime”. E alcuni contributi eccellenti. Due su tutti: quello di Marco Pannella e quello di Giampaolo Pansa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...