Tra dimissioni e processi, Raffaele, ne abbiamo viste delle belle

4 Agosto. Lo one-man-band della politica siciliana è sempre lui: Raffaele Lombardo. Si dimezza lo stipendio. Non c’è ironia. Nonostante la fine ingloriosa, se ne esce con dignità. Su questo ha dato una lezione di stile a tutti. Stile democristiano, ovviamente. Un’esempio simile è quello di Cuffaro, entrato a Rebibbia senza piagnistei. I Dc non avranno senso della cosa pubblica ma dello Stato si. Bisogna dargliene atto.

3 Agosto. Oggi Rosario Crocetta inaugura il comitato elettorale a Palermo. Qualcuno lo ha definito il Quartier Generale, altri il nido delle rondini, altri ancora la tana del lupo, qualche nostalgico il soviet supremo. Una cosa è certa – udite, udite – il comitato non è nella sede della CGIL.

2 Agosto. Facile candidarsi. Lo faccio pure io:”Vota il sasso!”. Entro la giornata di oggi raccoglieremo le firme necessarie e presenteremo 90 candidati all’Ars di tutto rispetto. Il punto è che non abbiamo partito. Ma neanche gli altri candidati finora in campo ce lo hanno. Distrazione o no, finora nessuna segreteria si è espressa ufficialmente sui candidati veri. Quindi, manteniamo la calma!

1 Agosto. Qualcuno se la ride, qualcuno se la piange. Del PD non si sa nulla. Lui -per non sbagliare – se ne va in campagna. Gli altri forse si leccheranno le ferite. Il resto certamente se ne fotte, convinto che anche stavolta non cambierà nulla. E non gli possiamo dare torto.

31 Luglio. 4 gabinetti. 5 miliardi di buco.  90 deputati inermi. 1 non solo Presidente. La rivoluzione siciliana, mi sa, è fallita malamente. Vince però l’autonomia, nel senso che ognuno si è fatto i fatti suoi.

30 Luglio. Fine settimana rovente. Lunghe file ai distributori Agip.  Si abbassa il prezzo del greggio, e scatta la ressa. Ma non parliamo di cifre popular. 1.550 per il diesel. Che a pensarci bene, poco  meno di un anno fa sarebbero stati numeri da capogiro. E intanto l’Autonomia siciliana e Priolo non ci rendono più ricchi neanche di un centesimo.

28 Luglio. La Sicilia si  candida ad ospitare le prossime Olimpiadi moderne. Tra declassamenti e dafault, lo spirito greco c’è già tutto. L’unico dettaglio è decidere chi deve essere l’ultimo tedoforo all’inaugurazione. Probabilmente un politico, colui che finalmente si prenderà la responsabilità davanti al mondo di dire la Sicilia l’ho dissestata Io. La scelta è dura. Ma nessuno si è  fatto ancora avanti.

27 Luglio.Si scivola in basso. La Sicilia si avvicina alla Grecia. Da Baa2 a Baa3. Moody’s non guarda in faccia a nessuno. Dalla regione arriva la replica piccata  del ragioniere generale Biagio Bossone “lo hanno fatto senza avvisarci”. Ma perché,  lo avrebbero dovuto fare? Ma alla regione si sono accorti che c’è la Crisi e che ai signori del rating non  gliene importa nulla se Lombardo è sostenuto dal Pid, dal Pd o dal Pdl. Sveglia! Se non ve ne siete accorti, la Sicilia è povera davvero!

26 Luglio.Cari deputati Ars, la vera notizia per noi sarebbe quella di essere pagati, anche senza puntualità. Ultimamente si lavora, ci si rompe le ossa, ma non si becca l’ombra di un quattrino. Cordialmente. Un giovane come tanti. Ps:  siamo davvero in tanti (assai).

25 Luglio.Siamo alle comiche. Come Manzoni andò a Firenze a sciacquare  li panni nell’Arno, così gli ex democristiani si sono convinti che per rifarsi una “verginità” politica dovrebbero per forza di cose andare in Pellegrinaggio dal mafioso Cuffaro in carcere a Rebibbia. Ora pro nobis!

24 Luglio.Presumibilmente. Se si scambiano voti,  si chiama voto di scambio. Se si scambiano voti con i mafiosi si chiama voto di scambio con aggravante mafiosa.  Fin qui tutto liscio. Almeno per la gente normale. Ma non tutti sono dello stesso avviso. Però il tempo corregge tutto.

23 Luglio.Facciamo il punto. Domani Lombardo andrà da Mario Monti. Giorno 31 (forse) si dimetterà dalla Presidenza regionale. Ad ottobre si dovrebbe votare. Il 28 ricorrono gli ottant’anni dalla Marcia su Roma.  Il 29, sempre dello stesso mese, si festeggerà il sessantaduesimo compleanno dell’Uomo forte di Grammichele. E in tutto questo mare di date, una cosa non è ancora  chiara: cosa cambierà per popolo siciliano? Senza alcun pessimismo, Nulla!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...