M5s, un mettallaro presidente della regione

di Fernando M. Adonia – E’ Giancarlo Cancelleri, 37 anni, di Caltanissetta il candidato alla presidenza della Regione siciliana per il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Grillo. Sposato, lavora in un call center, ama il metal e ha studiato da geometra. Stando ad  un recente sondaggio elaborato da  Demopolis, alle prossime elezioni regionali Cancellieri potrebbe incassare  il 9,5% dei suffragi, risultato che potrebbe mettere in ulteriore discussioni i già precari equilibri politici isolani.  Continua a leggere M5s, un mettallaro presidente della regione

Annunci

“60 anni di un secolo d’Italia” di Antonio Rapisarda

Di Fernando M. Adonia – C’era una volta un quotidiano. Si chiamava il Secolo d’Italia. Era l’organo di un partito che oggi non c’è più, il movimento sociale italiano. Poi divenne il foglio di An – estinto anch’esso prematuramente. In seguito divenne la voce personale di Gianfranco Fini ed infine di una parte del pdl. In molti non se ne ricordano più o non ne sanno proprio nulla. É da anni infatti che il Secolo non arriva più nelle edicole catanesi.

Continua a leggere “60 anni di un secolo d’Italia” di Antonio Rapisarda

Tra dimissioni e processi, Raffaele, ne abbiamo viste delle belle

4 Agosto. Lo one-man-band della politica siciliana è sempre lui: Raffaele Lombardo. Si dimezza lo stipendio. Non c’è ironia. Nonostante la fine ingloriosa, se ne esce con dignità. Su questo ha dato una lezione di stile a tutti. Stile democristiano, ovviamente. Un’esempio simile è quello di Cuffaro, entrato a Rebibbia senza piagnistei. I Dc non avranno senso della cosa pubblica ma dello Stato si. Bisogna dargliene atto. Continua a leggere Tra dimissioni e processi, Raffaele, ne abbiamo viste delle belle

Sicilia. Storace scuote il Pdl sulle primarie: no a presidente “democristiano”

di Fernando M. Adonia – Entrata a braccio teso di Francesco Storace a sostegno della candidatura di Nello Musumeci alla carica di presidente della Regione Sicilia, ma anche in favore del meccanismo delle primarie su scala locale e nazionale. Il leader de La Destra si è fatto vivo oggi con un post tagliente sul  suo blog personale.  Ce l’ha sopratutto con il segretario pidiellino Angelino Alfano, teorico – a detta sua- delle “primarie a caso”.  E tuona affinché alle presidenziali non si verifichi un nuovo caso Palermo, dove sono andati al ballottaggio due esponenti del centrosinistra.   Continua a leggere Sicilia. Storace scuote il Pdl sulle primarie: no a presidente “democristiano”

Lombardo. Tutti bussavano alla mia porta. “Ora sono satana”.

di Fernando M. Adonia – Prima intervista da ex presidente della Regione siciliana. Raffaele Lombardo si concede ai microfoni di Amedeo La Mattina de La Stampa di Torino. E’ un fiume in piena.  Parla di sé, del processo per Mafia , del buco di bilancio e   del futuro dell’Mpa. Si toglie anche qualche sassolino dalla scarpa. Sulle “segnalazioni” (o raccomandazioni) è un fiume in piena. “Tutti venivano da me, dalla chiesa a le forze dell’ordine”. Ne ha pure per l’Udc di Pierferdinando Casini e il “traditore” Nino Leanza.  Continua a leggere Lombardo. Tutti bussavano alla mia porta. “Ora sono satana”.

Presidenziali in Sicilia. Sgambetti a sinistra. Cgil comitato elettorale.

Fernando M. Adonia – Ed è subito campagna elettorale. Con annessi veleni.  E’ infatti di ieri una nota congiunta con la quale i segretari provinciali di Idv, Sel, Rifondazione  e Pdci stigmatizzano il presunto attivismo politico del sindacato confederale Cgil in favore della candidatura dell’euro parlamentare pd  Rosario Crocetta a presidente della Regione. Intanto però dai vertici provinciali cigiellini  non arrivano repliche.  Continua a leggere Presidenziali in Sicilia. Sgambetti a sinistra. Cgil comitato elettorale.

Lombardo. “Dobbiamo dare il meglio”. Il primo discorso da presidente.

Di Fernando M. Adonia – “Dobbiamo metterci tutti nelle condizioni di dare il meglio per la Sicilia, scrollandoci di dosso questa insopportabile immagine di inefficienza [sperando] che la prossima Giunta regionale siciliana sia composta sia da politici che da tecnicinel rispetto del voto espresso dai cittadini”. 28 Aprile 2008. Con questo augurio Raffaele Lombardo si presentò all’ars da neopresidente della regione Sicilia. I propositi di fare bene bene c’erano tutti. Continua a leggere Lombardo. “Dobbiamo dare il meglio”. Il primo discorso da presidente.