Alessandro. La tragedia del becchino arido. Un racconto.

 

foto Giordano Pennisi
foto Giordano Pennisi

Vi è un solo calcolo inesorabile che riesce a darci una degna misura della precarietà del mondo: tanti uomini vengono al mondo e tanti da esso se ne vanno via. Numero equo ed incommensurabile la cui implacabilità non è stata messa in ridicolo neanche dall’eccezionale risurrezione del Cristo. Quindi, tutti dobbiamo morire. Ma tra il nascere e il perire tanto ci sta in mezzo: una miriade di sentimenti, tanta pioggia e un medesimo sole: la vita. Ma non si vive senza sostegno. Sostegno che diviene sempre più dignitoso se lo chiamiamo lavoro. E lavoro sempre più redditizio se ci offre garanzie inesauribili. Continua a leggere Alessandro. La tragedia del becchino arido. Un racconto.

Annunci