L’ottava si S. Agata. La scommessa sui devoti “veri”.

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniaoggi.com

«Semu sempre a Catania!». É davvero un fastidio sentirla ripetere. Quasi da orticaria. Sentenza pessima che se potesse essere tolta dal frasario comune ne trarremmo tutti un grandissimo giovamento. Poche espressioni sono tanto cariche di pessimismo e cialtroneria quanto questa. In una frase si condensa tutta la pigrizia e la disillusione catanese. E già. Ogni qualvolta che qualcosa non va nella giusta direzione, ci si auto flagella con l’onta indelebile dell’appartenenza a Catania. Come se la città del vulcano fosse per antonomasia il luogo del disfatto, dell’inconcludenza e del pressappochismo. Continua a leggere L’ottava si S. Agata. La scommessa sui devoti “veri”.