Regione Sicilia. Tanti nomi, un solo Presidente.


Motori elettorali sempre più caldi in Sicilia. Il voto per la presidenza della regione è sempre più prossimo. Il 28 luglio Raffaele Lombardo dovrebbe dimettersi da Palazzo d’Orleans. La promessa verrà certo mantenuta. Parola d’onore. Anche se in Sicilia “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”. Il punto è che il leader autonomista è stato preso con il massimo della serietà, soprattutto dai vertici dei partiti regionali e nazionali. Le segreterie sono già a lavoro. E fioccano i nomi. Continua a leggere Regione Sicilia. Tanti nomi, un solo Presidente.