Il suicidio al tempo della crisi. Ovvero, “distruzione in porzione singola”

fuoco

di Fernando M. Adonia – “S” come suicidio. (s.m). O anche: ammazzarsi, togliersi la vita, farla finita, autodistruzione, salto nel vuoto, gesto terribile, gesto irreparabile, la stessa fine di Giuda, un tabù, meglio-non-parlarne.  Nei fatti l’esito di questi gesti è sempre  uguale a sé stesso: la morte. Continua a leggere Il suicidio al tempo della crisi. Ovvero, “distruzione in porzione singola”

Annunci

Caso Aligrup. Zagare, tre scatti che documentano una situazione già abbastanza triste

zagarealigrupLa vicenda è nota a tutti. Questi scatti documentano una sensazione, uno stato di tristezza. Quello suscitato cioè  dalla constatazione che fino a sei o sette mesi fa sarebbe stato impensabile raccogliere questi piccoli scenari. Tutto, allora, sembrava che andasse bene. Oggi è tutto il contrario.

Continua a leggere Caso Aligrup. Zagare, tre scatti che documentano una situazione già abbastanza triste

La ricetta di Bagnasco contro la scrisi

di Fernando M. Adonia da http://www.fareitaliamag.it

«Fiducia, inventiva e coesione». È questa la ricetta del cardinal Angelo Bagnasco per uscire dall’attuale crisi economica e sociale. Più volte il porporato, nel corso dell’omelia della messa prepasquale celebrata nei cantieri della Selex-Elsag, azienda del gruppo Finmeccanica, di Genova Sestri Ponente, ha espresso le sue personali preoccupazioni sul momento storico attuale. Continua a leggere La ricetta di Bagnasco contro la scrisi

Hollywood punta su Mosé, modello scacciacrisi

di Fernando M. Adonia da http://www.fareitalimag.it

Due “Mosè” pronti a salpare da Hollywood. Ma anche un kolossal su Giuda Maccabeo con regia di Mel Gibson. Gli studios si affidano alle faccende eroiche di due dei più importanti interpreti della storia politica e religiosa del monoteismo mondiale. Lo fanno in un momento in cui la parola “crisi” assume varie sfaccettature. In primo luogo è Continua a leggere Hollywood punta su Mosé, modello scacciacrisi

Di “toghe” e “Ruby” non ce ne frega nulla.

Di Fernando M. Adonia

La voglia è di dire basta. Della guerra fredda  permanente tra toghe e politica non se ne può più. Come non se ne può più della lotta a tutto campo tra Berlusconi e gli “anti”. Per gli italiani, per i più  giovani, le questioni più urgenti sono le notti al bunga-bunga o un’ipotetica riforma della Giustizia? La risposta è no. Continua a leggere Di “toghe” e “Ruby” non ce ne frega nulla.