Uccisa per la sua scelta di essere

di Fernando M. Adonia da www.fareitaliamag.it

Un nuovo caso di martirio domestico. Può essere sintetizzata così la tragedia di Rachida Radi. La trentacinquenne  marocchina uccisa a martellate sul cranio dal marito nel salotto di casa sua a Brescello. Lui è un musulmano osservante e schivo. Lei invece una madre di famiglia generosa e vitale, con un solo  grande desiderio Continua a leggere Uccisa per la sua scelta di essere

Annunci

La religione è un pretesto per mortificare il corpo?

di Fernando M. Adonia da http://www.fareitaliamag.it
 

Non solo i capelli, ma anche il viso e addirittura gli occhi. La donna deve velare tutto di sé . In Arabia Saudita è così. A imporlo è la Commissione per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio. In altri termini, la polizia religiosa che vigila sul rispetto e l’applicazione delle norme della Sharia, la legge coranica. Per chi vìola tale editto, la pena andrebbe dal semplice ammonimento formale Continua a leggere La religione è un pretesto per mortificare il corpo?