“Speranze e assenze”. Catania, città “Casta e Puttana”. L’augurio: si parli “in catanese ai catanesi”

di Fernando M. Adonia – Il testo che vi propongo ero sepolto da più di un’anno in un cassetto. Nulla di ché. Sono solo gli appunti che mi ero preparato per una relazione tenuta presso l’ Osservatorio politico “Prezioso Avanzo”, una iniziativa fortemente voluta dal sociologo e gesuita Gianni Nodari e coordinata dal teologo e filosofo Giovanni Basile. Il tema da sviluppare era “Catania: speranze e assenze”. Era il Febbraio del 2011. Alcuni passaggi risentono di alcune suggestioni vissute in quei giorni. Una su tutte, la fuoriuscita, assieme ad Antonio Condorelli e ad altri giovani giornalisti pieni di coraggio, dalla redazione di un free press cittadino che nel giro di pochissimo tempo aveva attirato su di sé le attenzioni e le aspettative, forse un po’ troppo generose, di tutta Catania. Ma anche la concomitanza con i festeggiamenti agatini. Da lunedì apre la redazione catanese di LiveSicilia, ad animarla gli stessi interpreti di allora. Nel frattempo arriveranno anche i dati delle elezioni regionali. Nulla di tangibile, ma credo ci sia un legame misterioso tra questi due eventi, su cui si addensano molte speranze. Leggendo questa relazione, spero, capirete quali. Continua a leggere “Speranze e assenze”. Catania, città “Casta e Puttana”. L’augurio: si parli “in catanese ai catanesi”

Annunci

Solidarietà ad Antenna Sicilia e Telecolo

Per Telecolor e AntennaSicilia arriva una crisi occupazionale senza precedenti. Metà dei dipendenti rischiano di rimanere a casa. E su tutto il gruppo editorial-televisivo di Mario Ciancio Sanfilippo si abbatte lo spettro della “crisi più nera”. E’ questo che temono i lavoratori, ma anche gli utenti che rischiano di rimanere orfani dei più importanti organi d’informazione del panorama giornalistico  cittadino. (Fernando M. Adonia) da cataniapolitica.it

Maggio 1992. Ritorno al Futuro. Il cartaceo de Il Meridianista.

E’ solo un giornale di scena, non preoccupatevi. Mario Ciancio non tema nuovi concorrenti. Almeno per ora. Ma la vera notizia è un’ altra: questo foglio è servito per le riprese del nuovo cortometraggio di Giovanni Virgilio (produzione MovieSide). Dopo il successo dello scorso anno al Festival del cinema di Venezia di My name is Sid (soggetto di Ottavio Cappellani), Giovanni Virgilio ha in cantiere una nuova fatica che verrà presentata l’11 Febbraio. Per adesso nessuna anticipazione. Ma secondo i rumores si tratterebbe di una vicenda che tocca nel cuore la coscienza siciliana. Continua a leggere Maggio 1992. Ritorno al Futuro. Il cartaceo de Il Meridianista.