Regione Sicilia. Tanti nomi, un solo Presidente.


Motori elettorali sempre più caldi in Sicilia. Il voto per la presidenza della regione è sempre più prossimo. Il 28 luglio Raffaele Lombardo dovrebbe dimettersi da Palazzo d’Orleans. La promessa verrà certo mantenuta. Parola d’onore. Anche se in Sicilia “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”. Il punto è che il leader autonomista è stato preso con il massimo della serietà, soprattutto dai vertici dei partiti regionali e nazionali. Le segreterie sono già a lavoro. E fioccano i nomi. Continua a leggere Regione Sicilia. Tanti nomi, un solo Presidente.

Annunci

L’ottava si S. Agata. La scommessa sui devoti “veri”.

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniaoggi.com

«Semu sempre a Catania!». É davvero un fastidio sentirla ripetere. Quasi da orticaria. Sentenza pessima che se potesse essere tolta dal frasario comune ne trarremmo tutti un grandissimo giovamento. Poche espressioni sono tanto cariche di pessimismo e cialtroneria quanto questa. In una frase si condensa tutta la pigrizia e la disillusione catanese. E già. Ogni qualvolta che qualcosa non va nella giusta direzione, ci si auto flagella con l’onta indelebile dell’appartenenza a Catania. Come se la città del vulcano fosse per antonomasia il luogo del disfatto, dell’inconcludenza e del pressappochismo. Continua a leggere L’ottava si S. Agata. La scommessa sui devoti “veri”.

Lombardo, Stancanelli, Monti: il contaggio tecnico-politico‏

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it (12 Novembre)

Hanno tecnicizzato il paese. La politica è stata commissariata. Tanto che il comitato di redazione di questo fogliaccio on line è in riunione permanente per rivedere il proprio nome. Avrete nostre notizie. Continua a leggere Lombardo, Stancanelli, Monti: il contaggio tecnico-politico‏

Cronache dal Regno di Mammuth

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it

Guai a parlare di free Wi Fi, nel regno dei Mammuth. Qualcuno si potrebbe offendere. E già. Il nuovo tabù ha la rete aperta. O che dir si voglia chiusa, serrata. Non parlatene, non scrivete nulla. La santa inquisizione del regno cittadino non tollera intrusioni. Sia anatema! Il Wi fi non s’ha da fare! Continua a leggere Cronache dal Regno di Mammuth

Il dubbio di Stancanelli? Lo sciogliamo noi: primarie prima e voto poi!

di Fernando M. Adonia http://www.cataniapolitica.it

Finisce l’era del “Sindaco&Senatore” o del “SenaSindaco”. Nomignoli con i quali ci siamo divertiti ad apostrofare l’avvocato Raffaele Stancanelli. Abbiamo preso spunto da un’ambiguità che era sotto gli occhi di tutti. Ora la Corte Costituzionale ha parlato chiaro: i due incarichi sono incompatibili. Si aspetta dunque una decisione ufficiale da parte del legale di Regalbuto (titolo che nessuno gli può levare): o Roma o (semplicemente) Catania. Già in serata, Stancanelli però, preso d’assalto dai cronisti, ha dichiarato: “opterò per Catania”. Sarà così davvero? Staremo a vedere. Continua a leggere Il dubbio di Stancanelli? Lo sciogliamo noi: primarie prima e voto poi!

Stancanelli, incopatibilità tra palazzo Madama e quello degli Elefanti, ecco la Sentenza integrale.

Dalla Consulta arriva la dichirazione d’illegittimità sul doppio incarico per il sindaco di Catania  Raffaele Senatore Avvocato  Stancanelli. Ora si attende una sua decisione in merito. Per gli analisti opterà per il Senato della Repubblica. Se così sarà Catania andrà al voto, molto probabilmente in concomitana di quello  per Palermo. Chissà, forse in primavera si voterà anche per la Regione e il rinnovo delle Camere. Qui di seguito la sentenza. Continua a leggere Stancanelli, incopatibilità tra palazzo Madama e quello degli Elefanti, ecco la Sentenza integrale.

Primarie, occasione per Catania

di Fernando M. Adonia http://www.cataniapolitica.it

I motori elettorali si scaldano a Palermo. Francesco Cascio è in campo per il Centrodestra. Dall’area anitberlusconiana non si hanno hanno ancora risposte certe. Non si sa se la Borsellino accetterà la candidatura a Sindaco. Non si sa il Pd scenderà in campo con il Terzo o se opterà per Continua a leggere Primarie, occasione per Catania