“60 anni di un secolo d’Italia” di Antonio Rapisarda

Di Fernando M. Adonia – C’era una volta un quotidiano. Si chiamava il Secolo d’Italia. Era l’organo di un partito che oggi non c’è più, il movimento sociale italiano. Poi divenne il foglio di An – estinto anch’esso prematuramente. In seguito divenne la voce personale di Gianfranco Fini ed infine di una parte del pdl. In molti non se ne ricordano più o non ne sanno proprio nulla. É da anni infatti che il Secolo non arriva più nelle edicole catanesi.

Continua a leggere “60 anni di un secolo d’Italia” di Antonio Rapisarda

Annunci

Sessant’anni di un Secolo d’Italia

Sessant’anni. Si scrive 60 ma si legge 100. Il Secolo vuole due zeri dopo l’uno. Non può che essere così. E ci arriveremo. E’ solo una questione di tempo. Che questo “libro” sia dunque di gran auspicio allo storico giornale dell’Msi prima di An poi e di una comunità che continuerà a esistere oltre  alle sigle e ai contenitori. Continua a leggere Sessant’anni di un Secolo d’Italia

Album di un secolo. Marco Iacona sfoglia il ‘900. Lo sguardo si ferma sulle icone postideologiche.

«Cos’hanno in comune, oggi, il socialista Jack London , il poeta libertario Garcia Lorca, la bandiera degli omosessuali Maria Callas, l’ex trotzkista Simone Weill e l’ubriacone Charles Bukowski?». Marco Iacona ce lo spiegherà venerdì 30 Marzo, dalle ore 19.00 al Durden, in Via San Gaetano, a Catania. Intervistato da Fernando M. Adonia Continua a leggere Album di un secolo. Marco Iacona sfoglia il ‘900. Lo sguardo si ferma sulle icone postideologiche.