Pret a porter leghista, arriva il verde Maroni

Arriva l’era di Bobo. Si apre un nuovo capitolo della storia leghista. Forse il più difficile da leggere. Dopo il climax ascendente segnato da Umberto Bossi, arriva il momento del rilancio. Il carroccio è stato tutto, partito di lotta e di governo, di militanti e dame di compagnia, di ladri e forcaioli. E’ il partito pure dei meridionali del Nord. E, nonostante l’ignoranza che da sempre viene addebitata Continua a leggere Pret a porter leghista, arriva il verde Maroni

Annunci

Per il futuro nulla di buono

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it

Il tecnicismo è piombato sul mondo della politica. Il 2011 è stato segnato da questo trand inequivocabilmente grigio. Inaugurato per altro a Catania con Stancanelli e a Palermo (area giunta Lombardo). Perché però? Il dato è appunto politico, perché i politici non hanno dato il massimo di sé. Il caso Berlusconiano non ha certamente dato lustro all’Italia. Complici sopratutto i molti casi giudiziari che lo hanno investito. Magari ingigantiti da un’ipocrisia d’opposizione che si è stracciata le vesti davanti alle sue beghe, sorvolando però -o distinguendo con arguzia- su casi che hanno riguardato il principalmente il proprio ovile. Continua a leggere Per il futuro nulla di buono

Leadership all’italiana.

Prima li amano, poi li accoltellano. Monetine, stauette, inchieste, disastri, caroselli e puttane. Il popolo d’Italia ama sè stesso. Nel senso strettissimo che ogni singolo ama solo se stesso, che poi quella somma coincida con l’Italia tutta è un accidente. Non c’è spazio per i leader. Cesare, Nerone, Gregorio VII, Benito e Bettino. La li sta è lunga. Danno fastidio, creano prurito. Non è un caso che sia stato un proprio un santo italiano a teorizzare il tirannicidio. Ma chi è però il tiranno? A questa risposta manca ancora una risposta condivisa. Intanto cala il fendente.

La caduta di Silvio vista dalla perfieria dell’Impero

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it (mar, 8 novembre – mattina)

Giornata decisiva per il quarto Governo Berlusconi. Oggi il premier si presenterà in Parlamento a chiedere la s-fiducia. Pallottoliere alla mano è difficile prevedere il risultato. Con molta probabilità la maggioranza andrà sotto, anche se di poco. Si contano al massimo 312 fedeli, il resto è tutto contro. Continua a leggere La caduta di Silvio vista dalla perfieria dell’Impero

Hasta la vista, comandante Renzi!

Molti lo fischiano, altri lo detestano, qualcuno lo teme. Sbagliano tutti, tutti. Troppo giovane, troppo arcoriano, troppo twitteroso e rottamante? Poco Male. Se il partito comunista cinese, lo stesso che bandiva l’icona di Zio Paperone perchè diseducativa, si è convertito al capitalismo più immorale e sfernato, anche il Pd può fare uno sforzo in più per capire che gli italiani assomigliano più al lato peggiore di Berlusconi che a Bindi e Baffetto D’Alema. E dopo aver capito questo, accorgersi che Continua a leggere Hasta la vista, comandante Renzi!

Chi comanda l’Europa?

di Fernando M. Adonia da www. frontpage.it

Il caso di Lorenzo Bini Smaghi è l’emblema di cosa sia davvero l’Europa e la Bce. Può stancarsi quanto vuole Silvio Berlusconi a sbandierare i principi della ragion di Stato per spingere il banchiere ad una onorevole dipartita… Il problema è uno solo: in Europa non esistono più gli Stati. La sovranità delle nazioni è stata devoluta in favore di istituzioni sovranazionali che i cittadini stentano a riconoscere e accettare. Chi decide in Europa? Continua a leggere Chi comanda l’Europa?

Santa Rosy Bindi, prega per loro

di Fernando M. Adonia http://www.cataniapolitica.it

“Lombardo è stato in qualche modo sollevato dal sospetto di mafia e declassato al voto di scambio. Ti paresse poco!” Parola di Rosy Bindi, presidente battagliero del Pd. “Qualcuno gli ha fatto anche i complimenti. Vogliamo un intrigo meno chiaro tra politica e penale di questo? Io -ha sottolineato ancora l’esponente democratico- ho preso una posizione chiara. Mentre loro si trincerano sulla situazione locale, io ho posto la questione molte volte, per me si è sbagliato”.

Più chiari di così si muore. La Bindi non si arrampica sugli specchi e sconfessa totalmente le Continua a leggere Santa Rosy Bindi, prega per loro