Regione Sicilia. Tanti nomi, un solo Presidente.


Motori elettorali sempre più caldi in Sicilia. Il voto per la presidenza della regione è sempre più prossimo. Il 28 luglio Raffaele Lombardo dovrebbe dimettersi da Palazzo d’Orleans. La promessa verrà certo mantenuta. Parola d’onore. Anche se in Sicilia “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”. Il punto è che il leader autonomista è stato preso con il massimo della serietà, soprattutto dai vertici dei partiti regionali e nazionali. Le segreterie sono già a lavoro. E fioccano i nomi. Continua a leggere Regione Sicilia. Tanti nomi, un solo Presidente.

Annunci

Nuvole nere su Russo

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it

Il sogno tecnico di Massimo Russo, l’assessore-togato alla sanità siciliana, sembra al capolinea. Dovrebbe arrivare oggi all’ars il voto di censura sul suo operato, riedizione di quella mozione di Luglio proposta dal pidielleista fedele al sen. Pino Firrarello Giuseppe Limoli, saltata per dei rilievi “tecnici”. Allora l’iniziativa aveva avuto il sostegno esclusivo della sola opposizione leale a Berlusconi , oggi però gli equilibri sembrano mutati. Le fila della fronda anti Iron-Russo si solo allargati ai colleghi di maggioranza di Fli e Udc. Per la prima volta dunque il monolitismo del Terzo polo presenta le crepe. Continua a leggere Nuvole nere su Russo

Il sangue candido di Via D’Amelio

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it

Manzoni è andato a lavare i panni all’Arno. La lingua siciliana invece dovrebbe andare in Via D’Amelio. Non  esiste infatti un bel parlare se non vi è una coscienza pulita dietro. E chi sono gli esperti della parola per eccellenza? Continua a leggere Il sangue candido di Via D’Amelio

Un codicillo salva Lombardo in aula

di Fernando M. Adonia

Massimo Russo si salva al 90esimo. O meglio al 101esimo. Si, è proprio così. Ovviamente non si parla di numeri calcistici, ma di un articolo del regolamento dell’ Ars, tirato in gioco da Francesco Musotto (mpa) e Antonello Cracolici (pd), che ha permesso di far slittare a settembre il voto di censura ai danni del giudice-assessore alla sanità siciliana. Saltato dunque il voto in aula di ieri  e il relativo dibattito sulla cosiddetta Riforma-Russo. Continua a leggere Un codicillo salva Lombardo in aula

Non resta che indignarsi

di Fernando M. Adonia da http://www.cataniapolitica.it

La questione morale esiste, eccome. Il parlamento autonomo siciliano non è all’altezza del nome che porta. Lo dice la condotta dei propri animatori, i nostri cari onorevoli. Anzi l’intera casta politica. Ieri viene arrestato Riccardo Minardo (Mpa). Secondo i pm – si legge questo nell’ordinanza di custodia- egli sarebbe accusato ““ di avere fatto parte di una associazione per delinquere finalizzata ai delitti contro la Pubblica Amministrazione e il patrimonio ed in particolare: alle truffe aggravate ai danni dello Stato, di altri enti pubblici e della Comunità Europea”. La verità di queste ipotesi verranno vagliate in sede di dibattimento. Continua a leggere Non resta che indignarsi